Ambiente in psicologia

Il concetto di ambiente dall’ecologia alla psicologia.

Ambiente-in-psicologia

Il 5 giugno è la Giornata mondiale dell’ambiente… scopriamo insieme il concetto di ambiente in psicologia, secondo il modello bio-psico-sociale.

Il tema principale del 2018 è dedicato all’inquinamento derivato dalla plastica che rappresenta un pericolo per la salute di mari, oceani e, più in generale, degli ecosistemi acquatici del pianeta.

Il concetto di ambiente in psicologia  ricopre un ruolo chiave soprattutto nell’orientamento sistemico relazionale e in generale per il modello bio- psico- sociale (Engel, 1977).

Il concetto di ambiente permette di prendere in considerazione la dimensione globale in cui una determinata persona, coppia o famiglia vive e si relaziona. In questo modo sarà possibile contestualizzare la specifica situazione in cui è andato strutturandosi un sintomo o una condizione di malessere e di tensione, fornendo dunque una cornice di riferimento all’interno della quale sarà possibile attribuire significato. Come affermava G. Bateson (1976): “il contesto è la matrice dei significati”.

Al contrario, trascurare la nozione di sistema o di ambiente  in psicologia rappresenterebbe una significativa limitazione alla lettura delle dinamiche relazionali, a partire da quella familiare.

Ciò vale anche per lo stesso processo di crescita e maturazione psicofisica di un individuo. Secondo D. Winnicott (1970), ciò avverrebbe quando, nelle prime fasi dello sviluppo, ci si relaziona con un ambiente favorevole. Quando l’ambiente è sufficientemente buono il bambino avrà buone possibilità di adattarsi ed integrare funzioni complesse che lo porteranno a strutturare una progressiva indipendenza e a sviluppare una propria individualità.

L’equilibrio di un individuo si basa su tre dimensioni fondamentali: quella biologica, quella psichica e quella ambientale, sociale. Ricordiamoci di prenderci cura del nostro ambiente perché ciò, al tempo stesso, significa prenderci cura di noi.

Bibliografia

Engel G.L. (1977) The need for a new medical model. A challenge for
biomedicine. Science 196:129-136

Bateson G. (1976) Verso un’ecologia della mente. Adelphi, Milano.

Winnicott D. (1970) Sviluppo affettivo e ambiente. Armando, Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *